Capitolo 1.4: Si torna a ballare

Berlina scura in corsa, Point Destiny
Illuminato dalle luci dei lampioni lungo la strada, il volto di Eve lasciava trasparire ogni sua emozione, in quel frangente.
Curiosità, sicuramente, ma anche rabbia. Molta rabbia perchè sebbene quella situazione fosse surreale, Eve aveva capito che qualcosa legato al progetto Chrono si era riattivato proprio in quelle ore.
John la fissava e non riusciva a capire perchè si sentisse decisamente incuriosito dalla sua ex collega.
I tre passeggeri della berlina scura rimasero in silenzio per il resto del viaggio, quasi come se ognuno di loro avesse deciso di assaporare quei momenti.
Una sorta di calma prima della tempesta.
Un momento speciale che segna la fine di una cosa ed il preambolo di un’altra.
<<Ecco.>> disse ad un tratto la donna posando il fascicolo sul sedile <<Ci siamo.>>.

Dipartimento di Polizia, Point Destiny
La berlina si fermò esattamente di fronte all’ingresso del dipartimento.
Vista l’ora tarda non vi erano molte persone in giro quindi il percorso che andava dall’auto alle scale di marmo fu compiuto dai tre in solitaria.
Quando Eve e John, accompagnati dalla donna, varcarono la soglia del Dipartimento, fu come ritornare, per un attimo, a molte settimane prima quando tutto aveva ancora un senso.
I pochi colleghi presenti, voltandosi, rimasero scioccati.
Eve e John, a passo lento, fecero il loro ingresso, accompagnati dagli sguardi del tenente Downey e dell’agente Roberts.
Quel momento era davvero irreale.
Entrare così, quasi fugacemente, all’insaputa di tutti, rendeva quel momento ancora più particolare.
Eve sapeva che ciò che avrebbero fatto sarebbe stato di raggiungere l’ascensore e scendere al piano del chamber.
E così fu.
Senza dire una parola a nessuno dei presenti i tre percorsero l’ingresso del Dipartimento, la lunga balconata ad arco che dava sull’antro sottostante e, dopo pochi istanti, si ritrovarano all’interno dell’ascensore.
La donna pigiò il pulsante per il piano inferiore.
John scambiò un’occhiata veloce con Eve: sapeva che ciò che sarebbe successo dopo avrebbe comunque riconsegnato loro, anche solo per un attimo, quel feeling delle settimane precedenti.
L’ascensore percorse velocemente il breve tragitto e depositò i tre a destinazione.
Quando le porte si aprirono John fu il primo ad uscire ma si fermò subito, preso come di sorpresa.
Sedute alle loro console vi erano Jessica, Erica e Darla, alacremente già al lavoro sull’analisi di alcuni frammenti.
John si voltò verso Eve, ancora all’interno dell’ascensore.
Eve si sentiva titubante.
Aveva passato le ultime settimane a fissare il chamber dalla balconata, vedendolo impolverarsi di giorno in giorni.
Sapeva bene in che condizioni versava ma lo sguardo di John la spronò a compiere il passo.
Lentamente, uscì dall’ascensore e tutto, come per John, le fece tornare in mente la loro prima, vera, missione sul campo.
Al centro del chamber, ancora spento, vi erano il Direttore ed un uomo.
La donna che li aveva accompagnati raggiunse quei due al centro del chamber.
Eve a John si scambiarono un’occhiata esterrefatta.
Rimasero a fissare per alcuni secondi prima che la donna tornasse verso di loro e li richiamasse all’attenzione.
<<Dobbiamo sbrigarci.>> disse la donna <<Non abbiamo molto tempo. Detective Vartan, se vuole raggiungere la sua console.>>.
John, senza quasi rendersene conto, annuì e si mosse in tale direzione.
La donna fissò Eve.
<<Detective Lauren, per favore, mi segua.>>.
<<Dove?>> chiese lei.
In quella, il Direttore le si fece incontro e la fissò.
<<Ad indossare la tua uniforme, Eve.>> disse il Direttore con aria soddisfatta <<Si torna a ballare.>>.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...